In memoriam - Benoît Mandelbrot (1924-2010)

Ripubblico oggi questo vecchio post, The fractal geometry of nature, in occasione della scomparsa di Benoît Mandelbrot (Varsavia, 20 novembre 1924 – Cambridge, Massachusetts, 14 ottobre 2010). Mi piace ricordare con affetto il tempo speso a scrivere la tesi di laurea e quello speso a sprofondare sempre più in profondità negli abissi generati da fractint :-)

Un saluto riconoscente
In memoriam - Benoît Mandelbrot (1924-2010)

Commenti

fabrizio ha detto…
Credo un doveroso omaggio ad un uomo di scienze, mi piace sempre pensare che in fondo il contributo di queste persone nei confronti dell'unamintà, sia solo una parte della loro vita, ma solo per questo vengono ricordati.
Paolo ha detto…
bel pensiero, spesso ho fantasticato anch'io sui momenti "privati" di personaggi di questo calibro... ti resta sempre la curiosità o il desiderio di poterli vedere di persona, cercare di capire che tipo di persona possano essere, al di là delle cose note e ufficiali. ci sono andato vicino (o quasi) solo due volte, con Douglas Hofstadter e con Richard Stallman