Queste pagine parlano del mare.
Queste pagine parlano del mare attraverso immagini e pensieri.
Queste pagine parlano del mare che io vivo per tre mesi all'anno.
Queste pagine parlano del mare che amo e che conosco da sempre.
Queste pagine parlano del mare che avevo dimenticato e al quale sono ritornato.
Queste pagine parlano del mare...

lunedì 26 luglio 2010

Walking in your footsteps

Walking in your footsteps

10 commenti:

fabrizio ha detto...

praticamente perfetta a mio parere sia nel tagio scelto che nella luce a contrasto, mi mi piace la sensazione di poter arrivare con la vista fino alla fine della foto, ma sapere che la linea continua....

Paolo ha detto...

@fabrizio: troppo buono... anche se devo ribadire che la d60 dà una buona mano (e se avessi una d700 con un set completo di obiettivi che farei? bah, in fin dei conti cartier bresson girava con una piccola leica...)

fabrizio ha detto...

sono daccordo l'occhio è più importante dell'attrezzatura, però anche a me non mi dispiacerebbe un bel pieno formato completo di lenti eheheh, a proposito questa d60 è motorizzata?
grazie per la tua visita ed i tuoi gentili commenti, a presto Paolo

Paolo ha detto...

@fabrizio: no, non è motorizzata. immagino che nelle entry level vadano al risparmio in favore dei costi più bassi e delle dimensioni più contenute.
a presto sicuramente... verrò spesso in cerca di ispirazione ;-)

elena ha detto...

bella prospettiva e bel punto di vista... e... favolosi i piedini :)

Paolo ha detto...

@elena: grazie! sono contento che hai notato i piedi, gli ho lasciati in vista apposta...

francesco ha detto...

ottimo il taglio e altrettanto ottime le tonalità (pare sangue però!). I piedi li ho notati però li avrei evidenziati maggiormente con un taglio meno radicale in modo che si notasse maggiormente la "loro" camminata.

(è l'occhio che fa il fotografo, non la macchina... e a te l'occhio fotografico non manca di certo!)

Paolo ha detto...

@francesco: anche a me sulle prime ha dato l'impressione "sanguigna" ma alla fine, per cercare di evidenziare adeguatamente le impronte senza snaturare il resto della foto, ho deciso che era meglio lasciare tutto così. i piedi... in realtà li avevo quasi tagliati fuori già nello scatto :-) poi in PP ho visto che era rimasto qualcosa e ho pensato che forse potevano comunque essere funzionali al racconto dell'immagine

(l'occhio... anche qualcos'altro ;-) )

francesco ha detto...

eh sì... un 20% l'occhio, un 5% l'attrezzatura, un 5% la tenica... il restante 70% il c.... :-)

Un fià de mar ha detto...

@francesco: solo 70% ;-) :-)