Queste pagine parlano del mare.
Queste pagine parlano del mare attraverso immagini e pensieri.
Queste pagine parlano del mare che io vivo per tre mesi all'anno.
Queste pagine parlano del mare che amo e che conosco da sempre.
Queste pagine parlano del mare che avevo dimenticato e al quale sono ritornato.
Queste pagine parlano del mare...

domenica 4 gennaio 2009

Il mare d'inverno - Melancholy Hotel

Il mare d'inverno
è un concetto che il pensiero non considera.
E' poco moderno
è qualcosa che nessuno mai desidera
Alberghi chiusi,
manifesti già sbiaditi di pubblicità,
Macchine tracciano solchi su strade
dove la pioggia d'estate non cade.
E io che non riesco nemmeno a parlare con me.

Enrico Ruggeri, Il mare d'inverno


12 commenti:

Klaus ha detto...

The water texture is so great .. well done

Alien ha detto...

ciao Paolo,
vedo che stai iniziando il 2009 in modo melanconico... oppure e' solo introspezione...
ci sentiamo + avanti
ciao,

Paolo ha detto...

@Klaus: thx again!!

@Alien: melanconico? con l'oroscopo che mi son letto sul blog di Ennio? scherziamo? xé el mio anno... in realtà sono scatti di novembre a Grado Pineta, in un giorno di scirocco non è che riesci a tirare fuori q.cosa di allegro ;-)

paolo ha detto...

Enrico Ruggeri avrà le sue ragioni, ma io in un posto così starei bene anche in inverno!

gaz ha detto...

Il mare d'inverno mi piace ancor più di quello estivo. A Grado ho passato una vacanza parecchio tempo fà, ma credo sia tempo di rivederla... anche d'inverno!
Niente malinconia, però eh, me l'ha detto l'oroscopo :D

Paolo ha detto...

@paolo: vedrai allora la prossima che posto... sono riuscito a colorare una mattina buia e uggiosa

@gaz: devo farmi pagare le provvigioni dall'azienda di soggiorno ;-) cmq non c'è malinconia, come ho detto a Alien, questo sarà il mio anno :-)

gaz ha detto...

Ho capito Paolo, dicevo a me...
eh eh eh!!
CIAO

Alien ha detto...

ok Paolo, te auguro sia cussi'.
El mio 'l dise de mundi maltinpi, scontradure, "caligae in busata"...
senpre se la Vecia Bela la intiva !
ciao,

Francesco ha detto...

Anche io preferisco di gran lunga il mare d'inverno... soprattutto se si riesce a tirar fuori scatti interessanti come questo. Davvero bella la texture delle onde e la leggera indefinitezza dell'edificio

Paolo ha detto...

@Francesco: anche qui misteri della fede, nel senso che per me il funzionamento del map toning dell'hdr è ancora questione di fede e non di conoscenza. in effetti le onde sono venute bene: sembra quasi che la luce ai due estremi della foto provenga da direzioni diverse

Anonimo ha detto...

Bella foto di una Grado d'inverno,come Alien mi da un senso di malinconia(d'inverno Grado e' vuoto e malinconico,almeno lo era ai miei tempi) e anche il percepire nelle ossa l'umidita del tempo.
Mi dispiace che le foto cosi piccole perdano di difinizione ,ma cio`non toglie alla loro bellezza.
ciao thor

Paolo ha detto...

@Thor: intanto grazie! poi è vero anche adesso, Grado d'inverno induce sicuramente alla malinconia, alle 5 di sera non trovi + nessuno in giro e ti sembra di essere il sopravissuto di qualche catastrofe nucleare... (Ennio, se leggi questo commento scusami ma è l'impressione che ne ho ricavato un paio di ani fa quando ho fatto dei lavori in casa durante l'inverno). Thor, se vuoi vedere la foto un pelo più ingrandita la puoi trovare qui:
http://www.micromosso.com/galleria/displayimage.php?album=lastupby&cat=0&pos=0&uid=1561